La guida di Sofia alla festa nazionale bulgara. E le altre presentazioni

Il 3 marzo 1878 Russia e Turchia sottoscrissero il Trattato di Santo Stefano che sanciva la nascita del nuovo Principato di Bulgaria, l’autonomia del Paese dall’Impero Ottomano e l’acquisizione territoriale del 60% della penisola balcanica.

Sebbene la Bulgaria non fosse ancora davvero uno stato indipendente e nonostante le spartizioni territoriali sarebbero state di lì a poco riviste a sfavore dello stato dei Balcani orientali, per la Bulgaria quella rimase una data storica, che celebra il momento simbolicamente più importante per il Paese.

Per questo motivo il 3 marzo è diventato festa nazionale.

In occasione della festa nazionale bulgara, l’Associazione Bulgaria-Italia ogni anno organizza una festa aperta a tutti quelli che vogliono conoscere meglio questo Paese dei Balcani orientali, un incontro conviviale che coincide con la festa nazionale della Bulgaria.

Quest’anno la festa si svolgerà domenica 5 marzo a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.
Io avrò l’onore di presentare la guida “Sofia e dintorni” in questa bellissima occasione e non vedo l’ora.
Mi chiedo solo una cosa: come farò a parlare dopo il professor Giuseppe Dell’Agata, slavista di fama internazionale e di certo il maggior esperto di Bulgaria in Italia?? Aiuto!

Il programma è molto interessante. Dell’Agata presenterà l’ultimo libro di Angel Vagenstein, antifascista, scrittore e regista bulgaro. Prima del mio intervento saranno lette alcune poesie di Vladimir Levchev, mentre nel pomeriggio coreografa Milena Kandilova-Dzibirska curerà un laboratorio di danze folkloristiche bulgare.
All’incontro di quest’anno è stato dato un titolo molto significativo: Luoghi comuni e luoghi in comune. Sarà un’occasione perfetta per confrontarsi sui pregiudizi da vincere, i cliché e gli stereotipi da superare quando si parla di Europa dell’Est, di Balcani e in particolare di Bulgaria.

Il buffet sarà a base di prodotti bulgari e italiani portati dagli stessi partecipanti. Io ovviamente porterò qualche prodotto tipico friulano.

Sul sito dell’associazione, trovate il programma completo.
L’ingresso è libero, ma la prenotazione è obbligatoria,
perché gli organizzatori devono farsi un’idea del numero di persone presenti.

Come vi dicevo, la festa si svolgerà domenica 5 marzo a La Casa per la Pace di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, comincia alle 10.30 e termina alle 16.00. Il mio intervento è previsto alle 12.00. 

Chi viene?

la guida di sofia bulgaria
la guida di sofia bulgaria

Visto che sono già state definite le prossime date delle presentazioni della guida, ve le anticipo in questo post, anche se tutto il calendario, le foto delle presentazioni e la rassegna stampa si trova sulla pagina del blog dedicata alla guida.

Dunque, sabato 11 marzo sarò a Torino, grazie all’impegno di alcuni miei amici piemontesi e alla disponibilità della libreria I sette pazzi. Mi presenterà il mio amico Marco Giacosa, anche se per tirarmela posso dire che mi presenterà un noto scrittore, giornalista e blogger piemontese.

Infine, sabato 20 maggio sarò a Roma, alla Libreria del Viaggiatore, che ospita l’intero catalogo di Odòs editore già da qualche tempo. Qui avrò il grande piacere di essere presentata da Stefania Manfredi, che già molti viaggiatori conosceranno, visto che è la giovane travel blogger di Stamping the world e ha trascorso a Sofia oltre un mese.

Sono molto felice di queste presentazioni: non torno a Torino e a Roma da qualche anno, sono due città che amo molto e ci abitano amici a cui sono molto affezionata e che non vedo l’ora di salutare.

Chiunque voglia partecipare è il benvenuto!

la guida di sofia bulgaria

Nota per la foto di copertina: la foto immortala un momento di una manifestazione a Sofia, sulla piazza simbolo della capitale con la cattedrale di Aleksander Nevskij. Non si tratta però della festa nazionale del 3 marzo, ma della manifestazione per il 1° maggio a Sofia ed l’ho scattata nel 2014.

Giornalista e blogger, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi, conoscere culture diverse, provare sapori di ogni genere. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, sogna l'Australia e spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram