Malta, alla scoperta delle tre città fortificate

Sono denominate Le Tre Città, si protendono verso La Valletta, il capoluogo dell’isola di Malta, a frazionare in profonde baie le acque del Porto Grande. Sono storicamente conosciute con due nomi diversi, ma Vittoriosa, Senglea e Cospicua sono quelli comunemente più usati. L’area è conosciuta anche con il nome di Cottonera, in riferimento alle fortificazioni costruite attorno dopo il 1670 per volontà del Gran Maestro Nicolas Cotoner. Il secondo nome ad ognuno di questi luoghi è stato assegnato dopo il Grande Assedio del 1565 e la conseguenza è che oggi ognuno usa il nome che preferisce, ma tendenzialmente gli abitanti utilizzano quello originario (Birgu, L’Isla e Bormla), mentre nelle indicazioni stradali vengono a volte indicati entrambi.

Ci si può spostare dall’una all’altra a piedi, come io vi consiglio di fare, anche se ci sono anche i bus a disposizione per i più pigri. A piedi però riuscirete a orientarvi con facilità e soprattutto riuscirete a trovare gli scorci più belli per ammirare queste città così pittoresche, anche grazie al loro originale affaccio sul mare. In estrema sintesi: per vedere gli scorci più belli di Isla bisogna andare sul lungomare di Birgu, e, viceversa: per vedere bene Birgu bisogna stare sul lungomare di Isla.

Questi panorami sono fra quelli che mi sono piaciuti di più dell’isola di Malta: luoghi unici, ancora poco battuti dal turismo, assolutamente da non perdere.

Un’altra cosa simpatica che se arriverete fin qui vi capiterà di certo è quella di trovare lungo la vostra passeggiata numerosi abitanti, per lo più anziani, che vi indicheranno quale viuzza prendere per poter ammirare gli scorci più belli o vi racconteranno la storia del palazzo che state ammirando, orgogliosi del loro passato e spesso sfoggiando una padronanza più che dignitosa della lingua italiana!

malta tre città
malta tre città

LA STORIA DELLE TRE CITTA

In origine Birgu (oggi Vittoriosa) era un piccolo insediamento, poi un villaggio di pescatori alle spalle di un castello antichissimo posto all’estrema punta di una penisola. Al loro arrivo, nel 1530, i Cavalieri decisero di installarsi a Birgu perché la più grande Mdina sembrava essere troppo all’interno dell’isola e iniziarono a fortificare il villaggio.

Poco tempo dopo, la penisola adiacente, fino ad allora disabitata e conosciuta con il nome di L’Isla, venne anch’essa munita di bastioni e iniziò a popolarsi, fino a prendere il nome di Senglea, dal nome di Claude de la Sengle, che all’epoca rivestiva la carica di Gran Maestro. Nel corso del grande assedio del 1565 gli abitanti di Birgu e Senglea dimostrarono un tale coraggio che le due città ricevettero rispettivamente i titoli di “Vittoriosa” e “Invitta”.

L’agglomerato che in seguito sorse tra Birgu e Senglea, venne chiamato Bormla, che venne in seguito fortificata e che acquisì l’appellativo di “Cospicua”.

Quando sorse La Valletta, i Cavalieri vi trasferirono la sede del governo, ma Le Tre Città continuarono ad essere al centro delle attività navali dell’Ordine: qui c’erano i cantieri e gli arsenali e qui vivevano i marinai maltesi e i fornitori navali. Il Porto Grande divenne la base della flotta britannica nel Mediterraneo.

Questo arcipelago è stato il palcoscenico di numerosi film. Sulle diverse penisole hanno trovato ambientazione pellicole come Troy con Brad Pitt nelle vesti di Achille, Il Gladiatore con Russel Crowe, ma anche Pinocchio e Il Conte di Montecristo, oltre a serie televisive e spot pubblicitari. Le grandi vasche salate di Kalkara sono state un set perfetto per girare scene di film come L’orca e un episodio della saga dello Squalo.

malta tre città
malta tre città

VITTORIOSA - BIRGU

Questa è la città più antica delle tre, oltre che quella storicamente più importante. Fu il primo porto dell’isola, sorto intorno al preesistente Forte Sant’Angelo, sulla punta della penisola. Venne utilizzata per ospitare il quartier generale, l’alloggio, l’arsenale ed altre strutture per i Cavalieri di San Giovanni, quando arrivarono a Malta nel 1530. Prima capitale dei Cavalieri di Malta, vide sorgere palazzi, strutture portuali e chiese che ancora oggi si possono ammirare.

malta tre città

SENGLEA - L'ISLA

Si trova nella parte orientale di Malta, nella zona del Porto Grande. Ha una popolazione di meno di tremila persone e il suo nome deriva da Claude De La Sengle che la costruì. Senglea è un luogo delizioso: si può percorrere la città completamente a piedi con una passeggiata di un’ora (comprese eventuali soste) e la cosa più piacevole da fare è curiosare nei vicoli e ammirare edifici e strade dove sembra che il tempo si sia fermato. Merita arrivare fino alla punta dell’isola per ammirare dai bastioni lo splendido panorama sul mare. Ma merita soprattutto scendere sul lungomare da cui si hanno in assoluto le vedute più belle di Birgu (Vittoriosa).

COSPICUA - BORMLA

Si trova tra le altre due città ed è la più grande delle tre. La sua popolazione conta poco meno di seimila abitanti. È stata abitata sin dal Neolitico ma è la meno conosciuta delle Tre Città. Sarà perché è la meno appariscente, perché non è affacciata al mare, ma sorge alle spalle delle altre due. Però è la più popolata e percorrendo le sue strade ci si può rendere conto della vita quotidiana degli abitanti di Malta, in particolare dei quartieri più popolari. Bormla è costruita in salita come le altre città e qui lo scorcio tipico è dato dalle gradinate con il parapetto in muratura che salgono a zig zag dalla strada. Attraversata la piazza in cui fermano tutti i bus e da cui si dipartono Le Tre Città, si può proseguire verso porta Sant’Elena e da lì salire una  scalinata per vedere l’interno del paese e poi scendere verso il molo di Birgu, magari percorrendo le scalinate della Chiesa dell’Immacolata Concezione.

malta tre città

KALKARA

Dopo aver percorso tutto il lungomare di Birgu, prima di arrivare al forte Sant’Angelo in fondo alla cittadina, si gira a destra: poco prima del ponte si apre un varco che conduce ad un passaggio pedonale coperto, a ridosso delle abitazioni: basterà attraversarlo perché la vista si possa aprire proprio sulla baia di Kalkara che, da quel punto, si ammira in tutto il suo splendore.

Questa profonda baia si apre sul pittoresco villaggio di Kalkara, che si trova a ridosso delle Tre Città ma, a differenza di queste, non è fortificato. Numerose le barche tipiche dei pescatori che attraversano la baia o sono lasciate in secca. Il momento migliore per godere della bellezza di questo luogo è al tramonto, quando il sole incendia le case in pietra calcarea e, in fondo alla baia, la chiesa del paese.

malta tre città

La mappa con le Tre Città e Kalkara

malta tre città
Giornalista e blogger, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi, conoscere culture diverse, provare sapori di ogni genere. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, sogna l'Australia e spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram