10 cose indispensabili da mettere in valigia: la mia lista

Moltissimi mi chiedono sempre più spesso come preparo la valigia per partire leggera ma senza dimenticare l’indispensabile, sia per un weekend fuori porta sia per un viaggio più lungo. E così, ora che sono appena rientrata da un viaggio di quasi 20 giorni e ho svuotato la valigia, ho pensato che fosse anche il momento giusto per elencarvi le prime 10 cose che non mancano mai nella mia valigia.

1. Documenti, soldi e stampe prenotazioni

Sembra scontato ovviamente, ma se ho messo questo punto in cima alla lista è perché conviene fare sempre attenzione a non dimenticare nulla. Carta d’identità o passaporto, a seconda del Paese in cui viaggiate, Visto d’entrata se dovesse essere necessario, un po’ di contanti e una carta di credito (meglio due: io ne ho una di credito e una di debito, con la prima faccio le prenotazioni, mentre la seconda la uso per le spese in loco). E poi la stampa delle varie prenotazioni che avete effettuato: alloggi, voli, altri mezzi di trasporto: io di solito faccio tutto online, ma mi stampo anche una copia cartacea per sicurezza.

2. Macchina fotografica

Se leggete il mio blog, sapete bene quanto io ami fotografare. Quindi per me la macchina fotografica è uno strumento essenziale, che non può mai mancare nella mia valigia, nemmeno se sto fuori soltanto per un weekend. A seconda del luogo che devo visitare, decido quale ottica portare per me, perché la lunghezza focale è importante, ma non è nemmeno possibile portarsi in giro troppo peso (a meno che non siate fotografi professionisti). Ad esempio, nell’ultimo viaggio in Borneo sapevo che avrei trovato animali interessanti da fotografare e quindi ho portato con me un piccolo teleobiettivo (55-300 mm). Se invece visito una capitale, porto con me qualcosa di più leggero (18-140 mm).

3. Smartphone, caricabatterie, power bank, presa multipla, adattatore universale.

Ormai lo smartphone serve pochissimo per telefonare, ma moltissimo per molte altre cose, quindi è uno degli strumenti che non possono mai mancare nella mia valigia. Lo uso sia per fare foto veloci e piccoli video da pubblicare sui social in tempo reale durante il viaggio, sia per le prenotazioni, sia come navigatore off line. È normale quindi la batteria si scarichi presto e che sia indispensabile portare con sé uno o due caricabatterie, una power bank e una presa multipla (utile per caricare cellulare e batteria della macchina fotografica). Se andate in Paesi che hanno prese diverse da quelle usate in Italia è indispensabile anche dotarsi di un adattatore universale.

10 cose indispensabili in valigia

4. Medicinali – kit base

Anche chi non soffre di patologie specifiche è bene che si porti con sé alcuni medicinali che possono rivelarsi davvero importanti in alcuni momenti di difficoltà. Io di norma mi porto qualche analgesico, tachipirina, collirio, tantissimi cerotti, caramelle per il mal di gola, imodium. Potrebbe essere utile qualche bustina di magnesio e potassio.

5. Guida di viaggio

Sì è vero, c’è il web. Ma io continuo ad essere affezionata alle guide di carta, a comprarle, a studiarle prima di partire e a portarle sempre con me: sarà forse anche per questo che mi sono ritrovata anche a scrivere qualche libro di viaggio. Ovviamente si riempiono di appunti, depliant, bigliettini vari e poi al ritorno vanno ad aggiungersi alle altre nella libreria. Per me la guida di viaggio rimane una compagna inseparabile. A volte ne prendo più di una, che comunque integro sempre con info prese dal web.

6. Scarpe comode

Qual è il modo migliore per visitare un luogo? A piedi! E dunque avere scarpe comode è a dir poco indispensabile. Ognuno ha le sue preferenze, ma solitamente snikers, scarpe da jogging o da trekking leggere sono una buona soluzione. Da portare sempre con sé anche un paio di infradito, utili sia come pantofole, sia per essere usate se dovete fare la doccia in qualche luogo un po’ improbabile.

7. Sciarpina

Un altro oggetto che non manca mai nella mia valigia o nel mio zaino è una sciarpina di cotone: mi serve per difendermi dall’aria condizionata troppo potente (ad esempio in aereo o in treno), oppure per ripararmi da uno scroscio di pioggia o anche per entrare nelle moschee.

8. Cappellino antisole o antipioggia

Ci sono destinazioni in cui è necessario affrontare un sole cocente oppure ripararsi da qualche temporale improvviso. Per evitare il rischio di qualche malanno indesiderato e rovinarmi il viaggio, quindi, mi porto sempre un cappellino da utilizzare nelle giornate di clima estremo.

9. Salviette umidificate

Ci sono poche cose sgradevoli come quelle di sentirsi le mani sporche o appiccicate e non avere nulla con cui lavarsi. In viaggio purtroppo sono situazioni che possono capitare, perché l’acqua corrente non è sempre a disposizione. Le salviette umidificate sono un dono dal cielo in tutti questi casi e in moltissimi altri. Io mi porto sempre anche un pacchetto di quelle intime, davvero utilissime.

10. Sacchetti per vestiti sporchi

Quando si prepara la valigia, spesso non ci si pensa, ma arriverà il momento in cui i vestiti sporchi dovranno essere mescolati a quelli ancora puliti: a meno che non vi siate portati con voi alcuni sacchetti in cui inserire i vestiti e la biancheria da lavare a casa. È un modo funzionale anche di organizzare la valigia e lo zaino, specialmente se cambiate alloggio molto frequentemente.

10 cose indispensabili in valigia

Un paio di ultimi consigli che mi sento di darvi e che io cerco sempre di mettere in pratica sono:

1. Non riempite mai del tutto la valigia o lo zaino. Lasciate un po’ di spazio libero per eventuali acquisti e perché, in ogni caso, la valigia del ritorno è sempre più pesante rispetto a quella dell’andata.

2. Portate vestiti a cui potete rinunciare: in viaggio potreste perderli, rovinarli, smarrire la valigia oppure doversi rinunciare semplicemente per fare spazio a souvenir imperdibili

 

Cosa vi sembra di questa lista? Vi ci ritrovate? Ci sono altre cose indispensabili da inserire secondo voi? Fatemelo sapere nei commenti del blog!

Giornalista e blogger, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi, conoscere culture diverse, provare sapori di ogni genere. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, sogna l'Australia e spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: