Cinque bellissime città da visitare a Pasqua

Quale momento migliore dell’inizio dell’anno per cominciare a pianificare qualche viaggetto in vista delle prossime feste e della primavera? La data più vicina è senza dubbio quella delle vacanze pasquali.

Che abbiate soltanto poco più di un weekend lungo o che, complici le vacanze scolastiche dei figli, possiate permettervi una settimana di stacco dalla routine quotidiana, le feste pasquali sono un momento perfetto per un piccolo viaggio alla scoperta, ad esempio, di alcune bellissime città e dei loro dintorni.

In questo post vi consiglio cinque città da visitare a Pasqua che, in base alla mia esperienza, possono essere una buona idea e soddisfare le esigenze più svariate e i gusti più diversi.

Prima di partire per qualsiasi destinazione, una raccomandazione importante: ricordatevi di stipulare un’assicurazione di viaggio. Io non parto mai senza, perché l’assicurazione permette di evitare fastidiosi disguidi che rischiano di rovinare una vacanza. Ci sono diversi tipi di copertura tra cui scegliere: da quelle che offrono assistenza ai viaggiatori in caso di imprevisti durante il viaggio, come ritardi o cancellazione dei voli e perdita dei bagagli a quelle che affiancano i clienti con assistenza medica e sanitaria in caso di malattie o incidenti durante la vacanza ai pacchetti completi che garantiscono sicurezza totale prima e durante la vacanza. Qualunque tipo di copertura scegliate, non dimenticate di fare almeno l’assicurazione sanitaria, indispensabile per godersi la vacanza in libertà, senza il rischio di dover sostenere spese mediche spesso elevatissime in caso di problemi medici.

Ma torniamo a pensare alla primavera e al prossimo viaggio. Quali sono quindi le città più interessanti da visitare a Pasqua? Ecco le mie proposte.

VALENCIA, SPAGNA: per chi ama i riti pasquali

Valencia è una meta molto apprezzata grazie al suo centro storico molto pittoresco e alla sua cittadella dell’arte e della scienza che affascina grandi e piccoli. Ricca di storia, cultura, con un’ottima gastronomia, ampi spazi verdi, spiagge e mare, a Valencia le cose da fare sono tantissime e la primavera è un’ottima stagione per visitare questa città.

Forse però non tutti sanno, però, che il periodo pasquale può essere ancora più interessante per fare un salto nella città spagnola. Nel pittoresco quartiere dei pescatori, El Cabanyal, durante la Settimana Santa si svolge una delle cerimonie più affascinanti e interessanti a cui io abbia mai assistito: la Semana Santa Marinera sorprende per la passione e la creatività che pervade le strade e i quartieri marittimi grazie a una trentina di confraternite che mantengono viva la tradizione, venerando e portando in processione le immagini rappresentative della Passione, della Morte e della Resurrezione di Cristo.

Durante la Parata della Gloria della domenica di Pasqua, i penitenti si tolgono i cappucci e i personaggi biblici gettano petali sulla folla in un clima in cui gli atti più solenni convivono con un’atmosfera quasi carnevalesca. Sorprendente!

valencia

YEREVAN, ARMENIA: per chi vuole una destinazione insolita

A chi tiene d’occhio i siti delle compagnie aeree low cost non sarà di certo sfuggito: da quest’anno c’è una tratta diretta verso Yerevan, la capitale dell’Armenia, una destinazione ancora sottovalutata e in gran parte da scoprire.

Come non approfittarne? E quale momento migliore per vedere una città così affascinante e insolita, incastonata tra le montagne del Caucaso, delle vacanze di Pasqua, quando il clima non è ancora troppo caldo ma i mesi più freddi sono già terminati?

Yerevan è una città insolita, sulle rive del fiume Hrzdan, poco distante dal confine turco, alle pendici del monte Ararat, crocevia delle rotte carovaniere che collegavano l’Europa al continente asiatico, un luogo da sempre considerato di grande importanza strategica. Un luogo perfetto per i viaggiatori più curiosi.

yerevan

PETRA E WADI RUM, GIORDANIA: per scoprire l’atmosfera del Medio Oriente

Anche in questo caso grazie ai voli low cost, la Giordania è diventata una meta affrontabile anche con pochi giorni a disposizione. Possono bastare anche soltanto quattro giornate organizzate bene per riuscire a visitare la meravigliosa Petra e concedersi un’escursione di un giorno e una notte nello scenografico deserto rosso del Wadi Rum.

Siamo nella terra dei beduini che accompagnano i visitatori alla scoperta dell’area protetta dal 1998 e patrimonio dell’umanità Unesco dal 2011. Resto famoso da Lawrence d’Arabia e usato come ambientazione di numerosi film di fantascienza, il Wadi Rum è una di quelle esperienze che rimane a lungo nella memoria e a cui si può agevolmente abbinare la visita di Petra, una delle sette meraviglie del mondo.

Se il Tesoro vi lascerà a bocca aperta, fate lo sforzo di percorrere tutti gli 800 gradini in salita per arrivare ad ammirare anche il Monastero: vi assicuro che ne vale davvero la pena.

wadi rum deserto della giordania

LUBIANA E IL PARCO DEL TRIGLAV, SLOVENIA: per gli appassionati di sport e natura

Un’altra città che consiglio da visitare a Pasqua è Lubiana. La capitale della Slovenia diventa ogni giorno più vivace e affascinante grazie al suo pittoresco lungofiume, ai mercati e ai tanti musei.

Alla visita alla città si può abbinare un’escursione al lago di Bled che vi conquisterà immediatamente grazie alla sua atmosfera magica e lungo le cui rive potrete rilassarvi dopo aver fatto qualche escursione nel parco nazionale del Triglav, che comprende la maggior parte delle Alpi Giulie orientali e ha preso il nome dalla montagna più alta della Slovenia, il Triglav (Tricorno) di 2.864 metri, una sorta di montagna sacra.

In questo caso, per quanto riguarda l’assicurazione di viaggio, vi segnalo che Intermundial ha una specifica polizza che copre oltre 100 sport ed attività sportive chiamata Totalsports, ed una specifica per attività invernali, Wintersports.

cosa vedere a lubiana

PARIGI E DISNEYLAND, FRANCIA: per far felici i bambini e non solo

Si dice che Parigi sia sempre una buona idea e io sono assolutamente d’accordo con chi lo afferma. L’anno scorso mi sono concessa un weekend lungo nella capitale francese che offre sempre cose interessanti da vedere, anche fuori dagli itinerari turistici più battuti.

Se avete già visto la Torre Eiffel e il Louvre, date un’occhiata al Canal St-Martin fino al Marais o visitate la Fondazione Louis Vuitton o concedetevi una pausa a uno dei caffè degli artisti a Montparnasse. Per un viaggio romantico o culturale Parigi può essere un’ottima città da visitare a Pasqua.

E con qualche giorno in più è possibile abbinare facilmente un salto a Eurodisnyeland, un regalo che farà felicissimi i bambini e non solo.

weekend a parigi

Quale tra queste destinazioni vi ispira di più? Le avete già viste tutte o ad alcune avevate già pensato? Aggiungereste altro a questa lista di città da visitare a Pasqua?

Raccontatemi il vostro parere nei commenti e fatemi sapere se avete già in programma qualche viaggio o se avete in mente qualche città da visitare a Pasqua.

in collaborazione con Intermundial

Giornalista, blogger e autrice di guide di viaggio, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi e conoscere culture diverse. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, di Medio Oriente e Sud Est asiatico, spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: