Australia on the road: lungo la Pacific Coast da Sydney a Byron Bay

Una parte del nostro il nostro viaggio in Australia si è svolto on the road, con un van a noleggio, lungo la Pacific Coast, da sud a nord, partendo da Sydney e arrivando Cairns, con numerose tappe lungo il percorso e alcune deviazioni.

Il viaggio si è svolto in agosto, quando in Australia è inverno, ma questa zona dell’Australia presenta un clima subtropicale, dunque anche gli inverni sono miti e, man mano che si risale verso nord, le temperature crescono, fino a diventare estive nella zona di Cairns.

In questo articolo vi racconto la prima parte del nostro itinerario lungo la Pacific Coast, ovvero il tratto di strada, tappa per tappa, lungo la Pacific Hwy che va da Sydney fino a Byron Bay.

Siamo nel New South Wales settentrionale e questo tratto di costa è caratterizzato da un susseguirsi di cittadine che si affacciano sull’oceano, di verdi parchi nazionali e di spiagge meravigliose. Da queste parti lo stile di vita è tranquillo e sobrio, con graziosi villaggi alternati a spiagge che richiamano i patiti del surf. Questo tratto di costa viene definita come una sorta di area cuscinetto tra le grandi città del sud dell’Australia e la Gold Coast del Queensland a nord, caratterizzata spesso tra troppi moderni palazzoni. Un luogo dove ci si può ancora immergere nella natura e dove l’impatto urbano rimane  limitato.

Ecco tutte le 5 tappe del nostro itinerario da Sydney a Byron Bay.

pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay

1. Port Macquarie

La prima tappa è una località a quattro ore di auto a nord di Sydney e sei ore a sud di Brisbane, sulla sulla costa settentrionale del New South Wales, all’inizio della costa subtropicale e alla foce del fiume Hastings . A dire il vero ho scelto questa cittadina come prima tappa soprattutto perché era un punto comodo e funzionale dove dormire la prima notte, dopo essere partiti in van da Sidney. In realtà Port Macquarie si è rivelata una bellissima scoperta e una cittadina con diverse attrazioni.

Nata nel 1821 come insediamento penale a causa della sua distanza da Sidney, Port Macquarie ha 17 spiagge poco affollate, raggiungibili dal centro con una breve corsa in auto, adatte al surf e la maggior parte balneabili. L’entroterra è lussureggiante e la foresta pluviale in alcuni casi scende fino alle distese sabbiose.

Il centro affacciato sul porto la sera è delizioso grazie anche alla presenza di alcuni locali direttamente affacciati sull’acqua. Qui è stato anche il primo luogo in cui abbiamo visto gruppi di pellicani. Il luogo in realtà è noto per l’osservazione delle balene da diversi punti panoramici durante la stagione che va da maggio a novembre.

Port Macquarie ha la più alta popolazione di koala sulla costa orientale dell’Australia ed è sede del famoso Koala Hospital, che accoglie i koala malati e feriti. Visitare un ospedale dei koala è un’esperienza bellissima che vi consiglio assolutamente di fare: ce ne sono diversi sparsi in varie località.

A Port Macquarie abbiamo dormito nell’ottimo Flynns Beach caravan Park, dove abbiamo parcheggiato il nostro van e chiacchierato con il titolare che cercava di individuare un koala tra gli alberi: da queste parti si possono vedere questi animali anche liberi, se avete un po’ di pazienza e un buon occhio per individuarli tra gli alberi.

pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay

2. Woolgoolga

Circa 20 chilometri a nord di Coffs Harbour, noto anche per il Big Banana, il parco di divertimenti che diede via alla mania degli australiani per le “cose giganti”, si trova Woolgoolga, un luogo che mi sembra perfetto per una vacanza la mare, visto che vanta alcune spiagge davvero meravigliose.

Noi siamo stati a Emerald Beach, una striscia di sabbia molto apprezzata dai surfisti, che vanta un eccellente reef break sinistro meridionale e un promontorio dal nome bizzarro “Look at Me Now”.
C’è promontorio aspro molto bello e gli sport più popolari da questa parti sono snorkeling, surf e kayak. Anche questo è un luogo popolare per l’osservazione delle balene.

3. Red Rock

Il villaggio di Red Rock è uno dei luoghi più idilliaci che ho visto lungo questo itinerario. Fiancheggiato da una bellissima spiaggia e soprattutto da un idilliaco braccio di fiume popolato da numerosi pesci e frequentato da svariate specie di uccelli, tra cui divertenti pellicani, Red Rock è un villaggio tranquillo dove vale la pena fare una deviazione.

Red Rock è un promontorio alto venti metri composto da diaspro vecchio di 300 milioni di anni, una forma di quarzo rosso, da cui deriva il suo nome. Le formazioni rocciose sul promontorio sono fanmolto belle da esplorare.

Il popolo locale chiama questo luogo Blood Rock – Roccia del Sangue – perché vero il 1880 un distaccamento di polizia massacrò gli abitanti di un campo nativo, costringendo i sopravvissuti a rifugiarsi nell’entroterra. I Blood Rock Massacres sono commemorati da una semplice targa e tutta la zona è considerata sacra.

pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay

4. Lennox Head

Dichiarata Nartional Surfing Reserve, con un point break famoso in tutto il mondo, Lennox Head non è soltanto uno dei luoghi più amati dai surfisti lungo questo tratto di costa, ma anche un luogo che conserva una bellissima atmosfera da villaggio costiero.

Posta all’estremità settentrionale di Ballina Shire, sulla strada per Byron Bay, Lennox Head è formato da una strada principale piena di boutique, caffetterie, ristoranti, ufficio postale e supermercato e una lunga striscia di parco adiacente alla spiaggia di fronte.

Luogo perfetto per sedersi all’ombra delle palme e godersi le acrobazie dei surfisti che si allenano qui sin dal primo mattino, Lennox Head venne fondato nel 1882 in onore del duca di Richmond e Lennox e quui si svilupparono attività legate al legname, all’allevamento di canna da zucchero e ai caseifici.

Oggi il tranquillo villaggio delle origini sta diventando sempre di più una cittadina sofisticata con ristoranti alla moda e interessanti caffetterie, oltre a bellissimi alloggi affacciati sulla costa.

La maggiore attrazione del villaggio è la splendida spiaggia, diventata ormai un’icona per i surfisti. Ci sono accessi diretti da diversi punti e nell’estremità settentrionale si trova il surf club. Qui durante tutto l’anno si svolgono numerose competizioni. In generale sembra che ogni weekend ci sia un evento legato al surf, anche a noi è capito di trovarne uno.

Numerose sono ovviamente anche le sistemazioni con alloggi di vario genere. Noi abbiamo dormito al North Coast Holiday Park Lennox Head, un campeggio che si trova in riva al lago Ainsworth che si congiunge all’oceano. La particolarità di questo meraviglioso specchio d’acqua, popolato di ibis, è quella di essere alimentato dalla palude degli alberi del tè dietro le dune e, di conseguenza, in alcuni punti è di colore scuro.

Dal mio punto di vista è preferibile alloggiare a Lennox Head piuttosto che nella nota Byron Bay perché meno turistico e più particolare dal punto di vista naturalistico.

pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay

5. Byron Bay

La città che deve il suo nome all’esploratore britannico John Byron, nonno del celebre poeta Lord Byron, negli anni 70 divenne un punto di riferimento internazionale per il movimento hippie.

Diventata icona della vita rilassata, anche oggi che di hippy ne sono rimasti pochi a Byron Bay c’è sempre una vivace vita culturale e qui si svolgono numerosi eventi artisci internazionali. Nella località ci sono anche varie scuole di yoga e filosofie orientali.

Cape Byron, battezzato con questo nome da James Cook, è il punto più orientale dell’Australia continentale. Nonostante la notorietà di questa località, l’enorme spiaggia sabbiosa è quasi sempre semideserta e si può oziare in tutta tranquillità senza essere disturbati.

Grazie al clima subtropicale, le temperature non scendono sotto i 12 grazie nemmeno in inverno. Soltanto verso sud s’incontrano un paio di spiagge rocciose immerse nel verde.

pacific coast da sydney a byron bay
pacific coast da sydney a byron bay

Itinerario on the road lungo la Pacific Coast da Sydney a Byron Bay

Presto la seconda parte dell’itinerario on the road in Australia lungo la Pacific Coast, da Brisbane a Cairns.

Giornalista, blogger e autrice di guide di viaggio, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi e conoscere culture diverse. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, di Medio Oriente e Sud Est asiatico, spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: