Vietnam, dove dormire tra hotel e homestay

Il Vietnam è ormai un Paese molto turistico, di conseguenza le soluzioni di alloggio sono numerose e di vario tipo, un po’ ovunque. Si va dagli ostelli più basici con letti in camerata fino agli hotel di lusso con piscina, spa e ristoranti con menù importanti. Ovviamente ci sono anche molte vie di mezzo e, in generale, con un po’ di attenzione, si possono trovare soluzioni per tutte le tasche. In ogni caso, trovare un posto dove dormire in Vietnam è piuttosto semplice, anche all’ultimo momento.

Una soluzione di alloggio molto interessante è quella delle homestay, ovvero gli alloggi in famiglia. Un numero sempre più elevato di famiglie, infatti, costruisce sulla sua proprietà bungalow o sistemazioni di alloggio per ospitare i turisti. Solitamente si tratta di alloggi molto interessanti perché, nonostante siano più informali degli hotel, hanno camere ampie, bagno privato e spesso si trovano in contesti paesaggistici meravigliosi.

Per quanto riguarda i prezzi, si va da pochissimi euro per un posto letto in ostello a qualche centinaia di euro per gli alberghi di super lusso. Il costo medio di una stanza doppia di solito oscilla in media sui 15 euro in homestay e sui 25 euro in hotel 3-4 stelle.

Durante il nostro viaggio in Vietnam abbiamo alloggiato in hotel e homestay. Tutte le soluzioni di alloggio che vedrete elencate di seguito consistono in una camera doppia con bagno privato, aria condizionata e colazione compresi nel prezzo. Abbiamo scelto gli hotel nelle città, mentre abbiamo optato per le homestay nei luoghi più isolati e nei villaggi di campagna o montagna. Col senno di poi, forse proverei qualche homestay anche in città, perché le famiglie stanno costruendo degli alloggi che, seppur spartani e informali, garantiscono sempre grande pulizia e spazi ampi.

Nella scelta dei nostri alloggi ha avuto grande importanza la posizione dell’alloggio per poter visitare facilmente il luogo e l’offerta dei servizi, come ad esempio la possibilità di avere uno shuttle dall’aeroporto o di prenotare escursioni direttamente in loco, oltre che un orario di check-in flessibile.

Questi di seguito sono gli alloggi che abbiamo scelto per dormire durante il nostro viaggio in Vietnam. Con i pro e i contro che troverete descritti, mi sento comunque di consigliarveli tutti.

HO CHI MINH – NOGIAS HOSTEL -2 notti 29 euro

Cose positive
Lo staff del Nogias Hostel è davvero gentile e disponibile e fa di tutto per rendere piacevole il soggiorno. L’hotel è basico ma pulito e la camera ha tutto quello che serve (aria condizionata, asciugacapelli, prodotti da bagno). Considerato il prezzo non ci si può lamentare. C’è una terrazza in cima all’hotel da cui ammirare la città dall’alto. Si arriva in centro con una passeggiata di 15 minuti. Sulla strada dell’hotel ci sono numerosi ristorantini e bar.

Cose negative
Come in tutti gli hotel di questo tipo la doccia non ha né piatto né tenda, dunque si allaga ogni volta il bagno.

vietnam dove dormire

CAN THO, DELTA MEKONG – MEKONG CHILL HOMESTAY – 1 notte 16 euro

Cose positive
Camera enorme in un bungalow immerso nel verde, proprio sulle sponde del Mekong. Per chi vuole un’esperienza diversa, immersa nella natura, sulle sponde del Mekong, consiglio assolutamente il Mekong Chill Homestay. Lo staff è fatto da ragazzi giovani che faranno di tutto per soddisfare le vostre esigenze, molto disponibili e veloci anche nelle risposte via email. Se non volete alloggiare in uno dei soliti hotel a Can Tho, questo è il posto che fa per voi. Non si arriva in auto, vi verranno a prendere in motorino o in barca, a seconda di quanto grande è il vostro bagaglio, comunque vi accorderete via mail e via whatsupp su ogni minimo particolare. Il mio consiglio è di fare le escursioni al floating market con loro. Ce ne sono di diverse, noi abbiamo scelto quella extra long di 10 ore e oltre ai mercati abbiamo visitato le farm di noodles e cacao e cucinato e mangiato con i locali insieme a una guida bravissima: anche in questo caso vi possono inviare via mail in anticipo l’elenco e la descrizione delle escursioni. Super location con piscina anche per ammirare il tramonto. Biciclette gratuite a disposizione per fare un giro lungo i sentieri di questa sponda del Mekong e arrivare in alcuni villaggi in autonomia: consigliatissimo!

Cose negative
A me è piaciuto tutto di questo posto. La struttura però è adatta a chi è flessibile e non si sconvolge se in bagno c’è qualche formica o in camera passeggia un geco. Le camere sono pulitissime, ma tenete conto che siamo in mezzo alla natura.

In questo articolo trovate nel dettaglio tutte le informazioni pratiche per l’escursione sul delta del Mekong che abbiamo fatto noi.

vietnam dove dormire

HOI AN – Pho Hoi Ancient Town Beauty Boutique Villa Hotel – 3 notti 52 euro

Cose positive
Lo staff è super gentile e davvero pronto ad accontentare i clienti in ogni modo. Noi abbiamo usufruito dello shuttle dall’aeroporto e del noleggio motorino per un giorno. In più ci hanno organizzato anche il trasferimento in auto fino a Huè con tappe lungo la strada panoramica. A disposizione biciclette gratuite (non le abbiamo usate, ma per andare in centro, visto il caldo, vi consiglio di prenderle, invece che andare a piedi). Ottima colazione, piscina deliziosa. Camere pulitissime e ampie, bagno perfetto. Servizio di lavanderia efficiente ed incredibilmente economico: approfittatene!

Cose negative
L’aria condizionata in camera funziona poco e manca completamente nella sala colazione, ma nel Vietnam centrale dovrete farci l’abitudine: fa talmente tanto caldo che ci sono soprattutto ventilatori ma in generale manca l’aria condizionata un po’ ovunque. Probabilmente il Pho Hoi è il miglior hotel in cui abbiamo soggiornato in Vietnam.

vietnam dove dormire

HUE’ – Cherish Hue Hotel – 2 notti 60 euro

Cose positive
È un hotel storico a 4 stelle, si vede che ha i suoi anni ma è tenuto piuttosto bene. Le camere sono ampie e hanno una bellissima terrazza con vista sulla città. La posizione è buona, sul lato est del fiiume, a breve distanza dalla zona turistica con bar e ristoranti. Si può arrivare alla Cittadella anche a piedi con una lunga passeggiata, ma il mio consiglio è di affittare un motorino, che si può noleggiare direttamente tramite l’hotel. La colazione all’ultimo piano nella sala con vetrate panoramiche prevede ampia scelta di cibi. Lo staff è molto gentile, ma questa è una caratteristica comune a tutte le strutture del Vietnam, estremamente accoglienti con i turisti.

Cose negative
Le lenzuola sopra il materasso avevano macchie evidenti. La piscina è piccolissima e praticamente inutilizzabile. La doccia all’interno della vasca piuttosto scomoda e il getto troppo debole. Le foto su booking mostrano soprattutto i servizi a pagamento (ristorante e spa) rispetto all’hotel. Il rapporto qualità prezzo non è proprio ottimale. Da un 4 stelle mi sarei aspettata di più.

vietnam dove dormire

HANOI – Le Beryl Hotel, 4 notti 80 euro

Cose positive
Abbiamo usato questo hotel come nostra base ad Hanoi per visitare la città ma anche per visitare Ninh Bih e Sapa, visto che l’hotel offre la possibilità di lasciare nel deposito bagagli la valigia grande e muoversi solo con lo zaino in queste zone che richiedono maggiore flessibilità di movimento. Abbiamo comprato tramite l’hotel le escursioni a Sapa con notte in homestay (splendida!) e quella in giornata alla baia di Ha Long. L’hotel è anche disponibile ad acquistare biglietti bus e treno. Le camere sono pulitissime, il bagno ha tutto quello che serve, la colazione è buona con piatti sia dolci sia salati sia frutta. Menzione particolare allo staff, in particolare a Jessica, davvero gentile e disponibile per qualunque cosa possa essere necessaria. Ottima la posizione dell’hotel, a metà tra il centro storico e l’area del mausoleo di Ho Chi Minh, oltre che a due passi dalla stazione dei treni. In definitiva, Le Beryl è un’ottima soluzione per soggiornare ad Hanoi e avere a disposizione davvero tutto il necessario.

Cose negative
Alcune stanze sono senza finestre. Se soffrite di claustrofobia prenotate un livello superiore

vietnam dove dormire

TAM COC – Anh Huong Homestay – 1 notte 12 euro

Cose positive
Homestay super bella, affacciata direttamente sul fiume. Le stanze sono ampie e pulitissime, il bagno è grande e ha tutto quello che serve. Tutte le camere sono mini appartamenti pulitissimi con aria condizionata, bagno privato e terrazzina personale affacciata sul fiume o sul laghetto della guest house. La colazione è buona, lo staff simpatico e accogliente. C’è possibilità di noleggio biciclette e motorini. Anh Huong Homestay si trova a brevissima distanza dal molo delle barche, ma in una via laterale immersa nella natura. Ottimo rapporto qualità prezzo

Cose negative
Abbiamo aspettato mezz’ora il pick up alla stazione, ma può capitare

vietnam dove dormire

GOLDEN RICE GARDEN – TA VAN – SA PA – 1 notte 20 euro

Cose positive
Una finestra che sembra un quadro. Pensavo fosse solo un modo di dire, fino a quando sono arrivata in questa homestay. La finestra della camera del nostro bungolaw si affacciava sulle risaie e le colline sopra Sapa. Dormire qui, dopo un trekking di 12 chilometri in mezzo a colline, risaie e villaggi etnici sulle montagne del nord ovest del Vietnam e dopo aver gustato una cena fantastica sul terrazzo, è davvero il finale di giornata perfetto. Temperatura: 23-24 gradi e venticello, praticamente la perfezione, soprattutto dopo l’afa tremenda della pianura e delle città. I bungalow sono bellissimi, le camere spartane ma dotate di tutto quello che serve, compresa un’enorme zanzariera sul letto, i prodotti da bagno e l’asciugacapelli. Il terrazzo esterno dove rilassarsi sembra uscito da una fiaba. Ottima cena, ottima colazione, famiglia gentilissima e ospitale. Golden Rice Garden super!

Cose negative
Non riesco a trovarne! Siete in un villaggio etnico piuttosto povero, immerso nelle risaie, tenete conto, questo posto è solo per chi vuole fare un’esperienza di questo tipo.

vietnam dove dormire

Avete trovato qualche spunto interessante? Spero di sì!

Quali sono le vostre esperienze di alloggio in Vietnam? Dove avete scelto di dormire? Siete rimasti soddisfatti?

Se invece state pensando di organizzare un viaggio in Vietnam forse vi può interessare anche questo post con l’itinerario fai da te che abbiamo seguito noi.

Giornalista, blogger e autrice di guide di viaggio, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi e conoscere culture diverse. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, di Medio Oriente e Sud Est asiatico, spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: