Dove dormire in Egitto: le mie scelte

“Una volta qui era pieno di italiani, oggi preferiscono andare al mare e qui ormai ci vengono in pochi”. Non so quante volte io e la mia amica Claudia ci siamo sentite ripetere questa frase durante il nostro viaggio in Egitto. In molti erano stupiti di vedere due donne, per giunta sole e che viaggiano in autonomia, senza tour organizzati, alla scoperta di quella parte di Egitto classico che fino a qualche decennio fa era meta abituale di tanti e che oggi, per diversi motivi, in particolare quelli legati alla sicurezza, viene evitata.

L’Egitto che va da Il Cairo e Alessandria ad Aswan e Abu Simbel, passando per Luxor e la Valle dei Templi e costeggia il Nilo, è il viaggio che in molti desiderano fare almeno una volta nella vita. Vi racconterò le tappe del tour in un posto specifico: in questo articolo mi limito ad elencarvi gli hotel che abbiamo usato e perché ci sono piaciuti.

Un po’ alla volta poi vi racconterò tutto quello che ho visto e le cose da sapere per intraprendere un viaggio come il nostro. Per ora potete dare un’occhiata ai post specifici su Alessandria d’Egitto e Il Cairo.

GIZA – Atlantis Pyramids Inn

Le Piramidi dell’Egitto, secondo me, sono una di quelle cose da vedere nella vita. E per apprezzarle davvero bene, a mio parere, vale la pena trascorrere almeno una notte a Giza, che dista una mezz’ora abbondante (considerato il traffico) da Il Cairo e che dispone di tanti alloggi, quindi tanto vale dormire lì e poi la mattina partire per l’escursione piuttosto che dover arrivare direttamente da Il Cairo e perdere molto tempo in mezzo al traffico.

Dopo questa premessa, aggiungo che, se le cose vanno fatte, tanto vale farle bene e quindi perché non trovare un alloggio che si affaccia proprio sulle Piramidi e sulla Sfinge? Eccolo!

L’Atlantis Pyramids Inn è una guesthouse con un prezzo davvero concorrenziale, un’ospitalità da dieci e lode e una meravigliosa terrazza, dove peraltro farete colazione, con vista direttamente sulle Piramidi. Cosa volere di più? Davvero non riesco a trovare un difetto a questo alloggio, gestito da Aissa e da sua moglie, che hanno accolte me e la mia amica a tardissima notte, visto che l’aereo aveva tardato molto, ci hanno fatto sentire più che a casa e ci hanno dato davvero tantissimi consigli per vivere al meglio la nostra visita.

Le camere sono spartane e, considerato che il nostro viaggio si è svolto a febbraio, anche un po’ freddine, però pulitissime e molto ampie. L’Atlantis Pyramids Inn mette a disposizione anche un servizio di pick-up all’aeroporto (costo: 25 dollari) e un autista privato per vedere in giornata l’itinerario preferito. Noi abbiamo scelto il giro a Giza, Saqqara e Memphis che ci è costato 50 dollari (entrate ai siti escluse). L’autista è stato professionale, disponibile e simpatico, davvero da consigliare.

Non è finita qui: visto che avevamo l’aereo per Aswan a tarda sera, l’hotel ci ha permesso, oltre a tenerci i bagagli, di trascorrere qualche ora sull’ampia terrazza e di goderci il tramonto e la prima parte dello spettacolo di luci e suono che ogni sera illumina le Piramidi e la Sfinge, offrendoci tè caldo e biscotti.

dove dormire in egitto
dove dormire in egitto
dove dormire in egitto
dove dormire in egitto

ASWAN – Philae Hotel Aswan

Non so per quale motivo, su booking le recensioni non erano entusiastiche, invece la mia esperienza è stata decisamente tra le migliori dell’intero viaggio in Egitto. L’hotel Philae è affacciato sul Nilo, situato lungo la Corniche di Aswan, dunque in posizione molto comoda per fare una passeggiata sul lungofiume, organizzare una gita in feluca e partire per la visita di Abu Simbel.

Le camere sono ampie e moderne, probabilmente le più confortevoli dell’interno viaggio. L’hotel organizza anche tour guidati e ci siamo affidati a loro sia per il giro con auto privata di mezza giornata ad Aswan, sia per il tour di gruppo ad Abu Simbel, sia infine per il trasferimento in auto privata a Luxor, di cui vi parlerò con calma nel post dedicato all’itinerario completo. Abbiamo usato anche il loro servizio di pick up dall’aeroporto (15 dollari).

L’hotel Philae offre anche un’abbondante colazione nella sala che si affaccia sulla Corniche e sul Nilo. L’hotel prepara anche la colazione al sacco per la mattina del tour ad Abu Simbel. I ragazzi della reception sono molto simpatici e disponibili. Davvero un hotel super consigliato, la scelta migliore che potevamo fare.

Altri hotel ad Aswan

dove dormire in egitto
dove dormire in egitto
dove dormire in egitto

LUXOR – Nefertiti Hotel

L’hotel Nefertiti è probabilmente uno degli hotel più conosciuti di Luxor, anche grazie alla comodità di trovarsi lungo la Corniche, proprio di fronte al tempo di Luxor, che si può ammirare anche dalla splendida terrazza panoramica all’ultimo piano del ristorante, annesso all’hotel, dove si fa colazione e dove anche vi consiglio di cenare o comunque di bere qualcosa e trascorrere qualche momento di relax sui comodi divanetti.

Le camere sono pulite e funzionali, il servizio professionale anche se, probabilmente perché a Luxor sono più abituati ai turisti, l’accoglienza è stata più sbrigativa. In ogni caso un ottimo hotel, in posizione perfetta anche per le escursioni nella Valle dei Re. L’hotel Nefertiti ha anche un banco escursioni, noi non lo abbiamo utilizzato perché ci eravamo già accordati in precedenza in autonomia.

Altri hotel a Luxor

dove dormire in egitto
dove dormire in egitto
dove dormire in egitto

IL CAIRO – Hotel Osiris

Hotel in pieno centro a Il Cairo, situato al dodicesimo piano di un palazzo e con una bellissima terrazza panoramica al tredicesimo piano da cui ammirare questa incredibile città.

L’hotel Osiris offre un servizio di pick up gratuito alla stazione dei treni, di cui noi abbiamo usufruito. Siamo arrivati in hotel alle 6.40 del mattino, la stanza non era ovviamente pronta, così abbiamo fatto colazione in terrazza (3 euro) e poi organizzato il tour in giornata de Il Cairo al banco escursioni dell’hotel con un bravissimo autista privato che è riuscito a farci visitare tutto quello che desideravamo, districandosi abilmente nel traffico della metropoli (costo tour: 50 dollari).

Le camere dell’hotel Osiris sono ampie, pulite e funzionali. Anche dalla finestra della stanza si possono vedere gli affascinanti palazzi de Il Cairo che sembrano crollare da un momento all’altro sotto il peso del tempo. Per tutti questi motivi mi sembra una buona soluzione di alloggio a Il Cairo e mi sento di consigliarvela.

Altri hotel a Il Cairo

dove dormire in egitto
dove dormire in egitto
dove dormire in egitto

Altre opzioni e offerte nel box qui di seguito!



Booking.com

Giornalista, blogger e autrice di guide di viaggio, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi e conoscere culture diverse. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, di Medio Oriente e Sud Est asiatico, spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: