Bled, il lago più romantico della Slovenia

Un lago dall’acqua verde smeraldo con in mezzo un isolotto da cui sporge il campanile di una chiesa, un castello che si affaccia sull’acqua da uno sperone roccioso, boschi a perdita d’occhio tutto intorno. Il lago di Bled sembra uscito da una fiaba. Sarà per la sua atmosfera magica che in pochi anni questo villaggio a pochi chilometri dal confine tra Italia e Slovenia è diventata una delle mete turistiche più amate e frequentate.

Nonostante la folla di turisti in ogni stagione, Bled riesce ancora ad essere il lago più romantico della Slovenia e incantare i visitatori. Anche se spesso affollato, è uno di quei luoghi che secondo me vanno assolutamente visti. Ecco una guida essenziale su come arrivare, cosa vedere e fare una volta che siete sul lago, dove mangiare e qualche consiglio su alcuni dintorni per chi ha la fortuna di potersi fermare un po’ di più in questa valle incantata della Slovenia.

COME ARRIVARE

Se siete in Friuli la strada più rapida per arrivare a Bled è percorrere l’autostrada A23 fino a Tarvisio, verso le Alpi Giulie orientali, attraversando il confine nei pressi dei laghi di Fusine e proseguendo verso Kranjska Gora, la nota località sciistica slovena. A quel punto le indicazioni per Bled saranno molto evidenti e dopo pochi chilometri arriverete al lago. Da Udine lungo questo percorso ci si mette poco più di due ore.

Se arrivate dal Veneto e volete risparmiare una manciata di chilometri e di minuti rispetto al percorso precedente, per arrivare a Bled conviene percorrere l’autostrada che passa da Lubiana, attraversando il confine sulla A34 all’altezza di Gorizia, in Friuli Venezia Giulia.

Se avete un po’ più di tempo e volete fare un percorso alternativo in mezzo alla natura, andate a Cividale del Friuli, passate il confine di Kobarid (Caporetto), fate tappa a Bovec (Plezzo), attraversate lo stupendo parco del Triglav, la montagna più alta della Slovenia, e sbucate a Kranjska Gora da dove poi proseguirete in al massimo mezz’ora fino a Bled.

COSA VEDERE E FARE

La prima cosa che mi viene in mente di fare sul lago di Bled è stendere una coperta sul prato di fronte al lago e perdermi a guardare le mille sfumature di verde e di blu che increspano l’acqua illuminate dal sole. Il lago di Bled è uno di quei posti che più di ogni altro invita al relax anche una come me, abituata a non stare ferma un momento. È il posto adatto per riprendersi il proprio tempo e ammirare lo spazio circostante senza fretta.

Se la vostra vacanza è votata interamente al relax, la cosa migliore da fare è scegliere un hotel con le terme: ce ne sono in abbondanza e offrono servizi di alto livello. Dopo esservi adeguatamente rilassati, sono molte le attività che potete fare qui, a partire da un giro del lago: a piedi se siete ottimi camminatori, in bicicletta o sul trenino, opzione simpatica soprattutto per i più piccoli.

Assolutamente d’obbligo è una passeggiata sull’isoletta di Santa Maria che sorge quasi in mezzo al lago. Se non siete coraggiosi e atletici come i ragazzini del luogo che arrivano sull’isola a nuoto, potete imbarcarvi su una delle tipiche barche che vanno avanti e indietro dalle rive del lago all’isola lungo tutto l’arco della giornata. La barca che solca le acque del lago di Bled si chiama pletna e ha una forma di gondola coperta da un telone e i sedili ai lati per far accomodare fino a venti persone. Intorno al lago ci sono diversi punti di approdo, alcuni più distanti, altri più vicini all’isola. Per fare il giro più lungo ovviamente conviene salire da uno di quelli più lontani. Il giro, quando l’ho fatto io quattro anni fa, costava 12 euro andata e ritorno. È possibile partire da una sponda del lago e rientrare dall’altra, in modo da ammirare il panorama dall’acqua da diverse prospettive.

L’isola è poco più di un grande scoglio, ma la sua bellezza è molto suggestiva. In mezzo sorge la chiesa di Santa Maria Assunta, che risale al 1534 ed è raggiungibile salendo 99 gradini. La leggenda vuole che chi suona la campana della chiesa riesca a realizzare i suoi desideri. Intorno alla chiesa, sentieri ombreggiati e rocce che si affacciano sul lago verde rendono il luogo davvero idilliaco.

Un’altra meta irrinunciabile è il Castello di Bled. Sul castello potrete andare per ammirare il panorama del lago dall’alto, per scoprire la storia tra le sale del suo museo, per visitare i laboratori dei fabbri, per mangiare al raffinato ristorante e per degustare ottimo vino sloveno, ma anche per sposarvi (per il servizio completo con tutto il personale del castello a vostra disposizione di spendono 440 euro). Tra le chicche, la dimostrazione dell’imbottigliamento del vino (potete anche riempire e comprare la vostra bottiglia personale) e la visita all’antica stamperia del castello.

DOVE MANGIARE

Oltre al classico pranzo al sacco o al ristorante dell’hotel che avete scelto, a Bled ci sono molti posti dove fare una ottima sosta per rifocillarsi. Bled ormai è una nota località turistica e i ristoranti di alto livello a prezzo sostenuto abbondano. Se volete rimanere in riva al lago senza far piangere il portafoglio, una buona scelta è l’Oštarija Peglez’n. Il locale è arredato con grande gusto e raffinatezza, si trova a due passi dal lago e ha una bella terrazza esterna. Il personale è gentile e il servizio veloce. La grigliata mista di pesce è ottima.

Se avete voglia di carne alla brace o di salsicce con crauti, invece, potete scegliere tra due trattorie molto amate da chi vuole mantenersi alla larga dai ristoranti turistici: la prima è la Gostilna Pri Planincu e la seconda è la Gostilna Union Bled. Entrambe vantano portate abbondanti e prezzi bassi e sono una scelta perfetta per la cena, specialmente se visitate il lago in un periodo non troppo caldo.

In ogni caso, non dimenticate di assaggiare le tipiche sfogliatelle alla crema pasticcera chiamate kremšnite: la tradizione vuole che il posto migliore per mangiarle sia il caffè di fronte all’hotel Park. Potete anche assaggiarla alla Poticnica, l’unica pasticceria sull’isoletta di Santa Maria in mezzo al lago.

I DINTORNI

Se avete scelto di la terza opzione per arrivare al lago di Bled, significa che non volete perdervi almeno un passaggio veloce attraverso il parco nazionale del Triglav, l’unico parco naturale della Slovenia. Il monte Tricorno (Triglav) che dà il nome al parco è alto 2.864 metri, comprende le intere Alpi Giulie slovene e occupa 840 chilometri quadrati, pari al 4% della superficie della nazione. Uno spazio naturale immenso. DI conseguenza, le attività che potete fare qui dipendono dal tempo che avete a disposizione. Le escursioni e le passeggiate sono numerose, così come i rifugi in cui rifocillarsi. A due chilometri da Kranjska Gora, ai piedi dello splendido parco nazionale del monte Triglav, si estende il lago di Jasna le cui limpidissime acque riflettono le montagne circostanti. In una giornata di sole, l’intero paesaggio circostante assume le tonalità del blu e del verde. Questo è il liogo ideale per passeggiare, prendere il sole e respirare l’aria pura. Meno conosciuto e turistico del lago di Bled, è un rifugio sicuro dalla folla.

Alzi la mano chi ancora non conosceva il lago di Bled!

Chi c’è già stato – e penso siate sicuramente in tanti – può raccontare invece cosa gli è piaciuto di più e cosa di meno e magari aggiungere qualche suggerimento nei commenti.

Giornalista e blogger, non riesce ad immaginare una vita senza viaggi per scoprire nuovi luoghi, conoscere culture diverse, provare sapori di ogni genere. Ama l'arte, la natura, la fotografia, i libri e il cinema. Appassionata di Balcani e di Europa dell'Est, sogna l'Australia e spera di riuscire a vedere tutto il mondo possibile.

Commenti

5 Commenti
  1. pubblicato da
    Nico
    Apr 30, 2016 Reply

    non lo conoscevo 🙂

    • pubblicato da
      RitagliDiViaggio
      Mag 1, 2016 Reply

      Ecco! Allora spero che prima o poi avrai occasione di farci una gita, merita davvero!

  2. pubblicato da
    Gianluigi Manzoni
    Dic 13, 2016 Reply

    Ciao ,
    prima di tutto grazie per l’esaudiente e invitante presentazione che hai fato sul Lago di Bled e i sui dintorni.
    Sono un Tour leader e sabato prossimo 17 dicembre 2016 porterò un gruppo proprio a visitare i luoghi che tu hai così bene descritto, puoi immaginare come sia felice di averti letto, tutto ciò che hai decritto mi sarà estremamente utile,
    Conto di relazionare l mie impressioni e condividere con te questo mio viaggio di gruppo al Lago di Bled in Slovenja
    Grazie ancora.

    • pubblicato da
      RitagliDiViaggio
      Dic 13, 2016 Reply

      Mi fa molto piacere che il mio post ti sia piaciuto e ti possa essere utile. Attendo le tue impressioni allora 🙂

  3. pubblicato da
    Daniela Brazzale
    Lug 20, 2017 Reply

    Non lo conosco ma ho programmato un viaggio in Agosto, da vedere Grotte di Postumia, Lubiana, Velika Planina, lago di Bled e Gradisca Gora. Se hai suggerimenti li accetto volentieri

Rispondi

Le foto dei miei viaggi in tempo reale

Vuoi vedere i luoghi più emozionanti dei miei viaggi quasi in tempo reale? Seguimi su Instagram, dove pubblico le foto più significative dei luoghi in cui mi trovo in quel momento o che ho visitato di recente.

Seguimi su Instagram